Alle 14.00 circa di giovedì 25.10.2018 personale appartenente al Nucleo Volanti traeva in arresto per resistenza a pubblico ufficiale A. M., nato a Thaoua (Niger) il 01.01.1977, residente a Castelvetrano in via Monterotondo 21, in quanto aggrediva brutalmente due Agenti del locale Commissariato.

Nello specifico, intorno alle 13.00 arrivava una chiamata al 113 da parte di un cittadino castelvetranese, il quale chiedeva soccorso a causa dell’aggressione di un extracomunitario. La Volante immediatamente si portava nella via Monterotondo di questo centro, dove al loro arrivo la situazione era ancora animata tant’è che il richiedente aveva già subito dall’aggressore delle lesioni.

Prontamente i due poliziotti riuscivano ad allontanare l’aggressore. Nel momento in cui i due agenti di P.S. stavano per procedere con la normale procedura di identificazione dell’uomo, lo stesso si scagliava contro di loro con calci e pugni ferendoli entrambi. Nonostante l’aggressione subita, gli operatori della Volante, con grande coraggio e professionalità, sono riusciti a bloccare A. M. ed arrestarlo, accompagnandolo in ufficio per le pratiche di rito.

Nella mattinata di venerdì 26.10.2018, il Giudice monocratico del Tribunale di Marsala convalidava la legittimità dell’arresto operato dagli Agenti del Commissariato e sottoponeva l’arrestato alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G.
L’arresto di A. M. non è altro che l’ennesimo risultato conseguito dalla Squadra Volanti del Commissariato di Castelvetrano negli ultimi mesi a dimostrazione della pervicace azione della Polizia di Stato in tutto il territorio provinciale.

Comunicato Stampa Commissariato Castelvetrano