A causa delle forti piogge in alcuni invasi l’acqua è torbida e le aziende idriche sono state costrette a sospendere l’erogazione. Siciliacque comunica di aver dovuto interrompere il trattamento nel potabilizzatore di Sambuca di Sicilia a causa dell’abnorme aumento della torbidità delle acque derivate dall’invaso Garcia determinato dalle violenti piogge delle 24 ore precedenti che hanno ingrossato il Fiume Belice.

“Purtroppo – dice l’azienda – non è possibile prevedere la durata del fenomeno. Nel frattempo stiamo provvedendo a riportare l’impianto di potabilizzazione alle condizioni tali da potere trattare l’acqua non appena sarà possibile”. La fornitura ai Comuni di Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi, Campobello di Mazara, Castelvetrano, Custonaci, Erice, Gibellina, Montevago, Santa Margherita Belice, Paceco, Partanna, Poggioreale, Salaparuta, Salemi, Santa Ninfa,Trapani, Valderice e Vita è stata sospesa.

A causa della mancata erogazione idrica da parte di Siciliacque, dallo scorso 7 dicembre l’erogazione a Castelvetrano viene garantita a giorni alterni, SOLO NELLE ORE POMERIDIANE, come di seguito descritto: lunedì 7, mercoledì 9, venerdì 11 e domenica 13 c.m., nelle zone del centro. Martedì 8, giovedì 10, sabato 12 e lunedì 14 c.m., nelle zone della periferia. Seguirà nuova comunicazione nel momento in cui ci sarà il ripristino regolare dell’erogazione.