ASCOLTA L'ARTICOLO
Il G55 Coworking/Fablab del Comune di Partanna ospiterà una “cellula” dell’Ente di ricerca nazionale privato Olitech, che fa capo alla società madre Olimaint – con sede a Brescia – che ha manifestato la volontà di insediarsi al suo interno con un proprio laboratorio di ricerca e sviluppo sulle tecnologie VR (Virtual Reality). I responsabili dell’azienda specializzata in soluzioni informatiche hanno intenzione di mettere a frutto a Partanna la loro specializzazione, che è l’ambiente metaverso, con una la tecnologia della realtà virtuale, sia per la formazione che per progettualità future.
“Ringraziamo il responsabile dell’Olimaint, Massimiliano Nicolini, ricercatore associato del Team42 – dicono il sindaco, Nicolò Catania, e l’assessore alle innovazioni tecnologiche del Comune di Partanna, Antonino Zinnanti – per l’interesse mostrato nei confronti del G55, che giorno dopo giorno, dopo anni di investimenti, lavoro ed esperienza nel campo dell’innovazione e della formazione dei giovani, suscita sempre più attenzione da parte di studiosi e realtà nazionali pronte a gemellarsi e a conoscere da vicino le sue potenzialità. Una ricchezza in cui l’Amministrazione Comunale ha sempre creduto”.
AUTORE.