Prosegue il progetto di didattica sperimentale che, realizzando una cittadinanza attiva, accompagna gli studenti verso la ricerca e il monitoraggio dei finanziamenti pubblici. Quest’anno l’I.S.S.I.T.P. ” G. B. Ferrigno-V. Accardi” ha aderito al progetto nazionale di alternanza scuola lavoro “A scuola di Open Coesione” per promuovere la cultura e la pratica della trasparenza.

Il team di studenti della 4^ A Sistemi informativi Aziendali denominato i Concret(t)i, coordinato dai professori Maria Caterina Grillo e Lo Presti Alessio, attraverso l’impiego di innovative tecnologie di informazione, comunicazione e data journalism, ha raccolto dati e informazioni sul Cretto di Burri di Gibellina. I Concret(t)i hanno iniziato a monitorare il finanziamento di euro 1.556.691,70 del 2014, relativo al ” Restauro e Completamento del Cretto di Burri nel vecchio Centro Urbano di Gibellina distrutto dal sisma nel 1968, seguendo passo passo e documentando i risultati conseguiti dall’Ente attuatore, il Comune di Gibellina, con il finanziamento FESR erogato dall’Unione Europea.

Lunedì 11 Gennaio, in occasione del Ciclo di Eventi “L’Europa per lo sviluppo del territorio: la politica di coesione ed il turismo, l’innovazione tecnologica, l’ambiente e la salute”, i Concret(t)i hanno organizzato un incontro dibattito online. Presenti, oltre alla Dirigente Scolastica dott.ssa Caterina Buffa che ha aperto i lavori, il sindaco di Gibellina Salvatore Sutera, la dott.ssa Marta Ferrantelli della Europe Direct di Trapani che ha documentato sul ruolo delle Istituzioni europee e sulle azioni e sulle opportunità che offrono, il referente Istat dell’Ufficio Territoriale della Sicilia e della Sardegna Roberto Foderà che ha parlato del ruolo dell’ISTAT e dell’importanza dei dati statistici, il presidente del Collegio dei Rossi Nicola Cascio in qualità di rappresentante di questa valida organizzazione no profit presente nel territorio castelvetranese.

Dopo aver illustrato il loro monitoraggio civico i Concret(t)i hanno invitato tutti i convenuti a continuare a seguire gli ulteriori step della loro ricerca sperimentale sui propri account social instagram e twitter e sulla loro pagina facebook I Concret(t)i.