L’emergenza Covid non ferma la manifestazione Sarduzza FEST che per l’edizione 2020 si propone in una versione speciale, fruibile online, sia attraverso dirette facebook che sulla rete televisiva di Tele Sud.

Il Dipartimento della Pesca Mediterranea ha approvato, infatti, il progetto presentato dalla società Therreo Srl di Castelvetrano. «In applicazione della regola “Squadra che vince NON si cambia” – dichiara la responsabile di progetto, Lina Stabile – per questa nuova proposta abbiamo sostanzialmente confermato la composizione del partenariato di progetto della I Edizione che, oltre alla Capofila, Casa Giuffrè Srl, vede la partecipazione sia della componente pubblica (“Comune di Castelvetrano” e “Istituto alberghiero “V. Titone di Castelvetrano”), che dei soggetti privati»

Il FORMAT della manifestazione rimane basato sui 3 pilastri che ne hanno decretato il successo della prima edizione:

  1. Il Concorso “Una Sardina in Mostra” dedicato alle quinte classi delle scuole primarie dei 3 Istituti Comprensivi presenti a Castelvetrano
  2. La riedizione aggiornata dell’iniziativa Open Restaurant, progettata in sintonia con l’iniziativa regionale “Retiamo in Sicilia” promossa dal Prof. Paolo Austero, Presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi e Pasticcieri Trapanesi, ed in collaborazione con i Ristoranti partner di progetto “Athena”, “La Collinetta” e “Magie”, dove sarà possibile fruire un menu degustazione a base di Sarduzze di Selinunte
  3. I Cookink show (programmati per il pomeriggio di Sabato 31 ottobre 2020), saranno tenuti dagli chef dei Ristoranti Partner di progetto (coadiuvati dagli alunni e dai professori dell’Istituto Alberghiero) i quali, saranno chiamati a rielaborare NUOVE ricette segnalate dalle mogli dei pescatori di Marinella di Selinunte che pertanto, daranno origine alla presentazione di nuovi piatti, ed al conseguente aggiornamento del ricettario di progetto, il quale, ovviamente (per la sezione: Piatti innovativi), si arricchirà anche con le proposte di piatti a base di sarde presentate dai Docenti dell’Istituto alberghiero, mettendo a frutto, per questa via, l’importante attività di ricerca ed innovazione realizzata per il territorio da questo istituto.

Unico elemento di innovazione, rispetto alla I Edizione, è la realizzazione della trasmissione che si occuperà di approfondire l’importante ruolo che il pesce azzurro (notoriamente pesce povero) può assumere nell’ambito di una dieta coerente con i dettami della Dieta mediterranea.

“Per l’edizione 2020 – precisa la responsabile Stabile – abbiamo previsto solamente il potenziamento delle attività di comunicazione. Infatti, al partner LD Comunication (già presente nella I Edizione), abbiamo affiancato anche la ditta PUBLINEWS ed il Giornale online www.CastelvetranoSelinute.it”.

Maggiori info su www.sarduzzafest.it