RITI SAN GIuseppe

CHIESA DEL PURGATORIO – DOMENICA 15 MARZO – ORE 11,00

Relatore Prof. Sergio Bonanzinga – Docente Etnomusicologia – Università di Palermo
Introduce Vincenzo Corseri – Officina di Studi Medievali

La Sicilia è una regione culturalmente ricchissima di tradizioni iconografiche fondate sull’ uso della memoria rituale che si materializza attraverso gli “artefatti cerimoniali”. A questo orizzonte culturale appartengono gli “altari” e le “tavole” imbandite per la festa di San Giuseppe in Sicilia, che analizzate in questa prospettiva assumono una luce del tutto nuova, prestandosi ad essere letti come singolare esempio di documentazione “vivente” della storia sociale complessiva.

In occasione del Seminario il Prof. Bonanzinga presenterà una serie di documenti sonori e visivi, alcuni dei quali risalenti agli anni ’30, da lui raccolti.

Lo spazio della Chiese accoglie in contemporanea la Mostra Temporanea di Altari e Pani Votivi dedicati a San Giuseppe che rimarra aperta ai visitatori sino al 6 aprile.

L’idea della Mostra dei Pani Rituali nasce con l’intento di preservare e far conoscere le tradizioni, le circostanze e le forme legate a questo elemento/alimento così centrale da tempo remoto nella cultura Occidentale in genere, ma soprattutto in quella Mediterranea e Siciliana.
L’enorme varietà di forme prodotte in Sicilia, mai uguali da paese a paese, dà il senso della centralità e del valore che il pane ha assunto certo nell’alimentazione, ma in particolare nella celebrazione di riti, nelle occasioni di festa e nelle ricorrenze importanti.

Il pane alimento principe e simbolo, il suo valore è nutritivo, ma è pure magico, simbolico e rituale. Nell’Isola l’arte della modellazione figurativa ed ornamentale dei pani costituisce uno dei tratti culturali più intrinseci e rappresentativi della condizione di vita .

L’Associazione culturale ‘A DISA, per il secondo anno ha coinvolto le Proloco e le Amministrazioni di 6 Comuni della Valle del Belìce e non ( Vita, Partanna, Santa Ninfa, Palazzo Adriano, Salaparuta, Cianciana ) nella realizzazione di altari votivi dedicati a San Giuseppe. Sono inoltre stati raccolti pani votivi provenienti da Comuni siciliani dove la tradizione legata al santo Patriarca è più viva che mai ( Santa Croce Camerina, Ribera, San Biagio Platani, Calatafimi, Vittoria, ecc…. ) .