rifiuti castelvetrano selinunteIn riferimento alla recente lettera con cui il sindaco Errante ha inteso scusarsi per i disservizi concernenti soprattutto la raccolta dei rifiuti solidi urbani nelle due borgate di Marinella e Triscina di Selinunte, il Movimento Civico “Città Nuova” osserva che è sin troppo superficiale addossare la responsabilità delle carenze igienico/ambientali solo alla inciviltà dei residenti, costituendo ciò un facile alibi per chi avrebbe almeno dovuto anzitempo predisporre un efficiente sistema di controllo del territorio, accompagnato da una adeguata campagna di sensibilizzazione e di informazione sugli orari e sul calendario dei conferimenti.

La constatazione che livelli di degrado – come quelli registrati quest’anno – non si erano mai verificati è la più palese dimostrazione che non è tanto l’inciviltà dei cittadini ad essere improvvisamente aumentata, quanto l’efficacia dell’azione amministrativa ad essere decisamente scemata, laddove i lavoratori dell’ATO vantano ancora stipendi per 4 mensilità. Ulteriore controprova di ciò sta nel fatto che in nessuna delle località viciniori (Tre Fontane, Torretta, Mazara, Partanna, Santa Ninfa etc…), che pure fanno parte del medesimo Ambito, si sono registrate condizioni di danno ambientale paragonabili alle nostre.

L’occasione porta inevitabilmente a evidenziare una prassi amministrativa basata quasi esclusivamente su annunci, proclami ed enfatizzazioni mediatiche, coi quali si tenta di nascondere non solo la mancanza di una globale strategia di governo del territorio, ma anche una sistematica disattenzione per i problemi di ordinaria gestione.

Il Direttivo del
“Movimento Città Nuova”