ASCOLTA L'ARTICOLO

Presso il centro “Xeniahome” di via Garibaldi, 17 a Castelvetrano è allestita la mostra “Molteplici cieli di terre diverse”, curata dal critico d’arte Tanino Bonifacio. La collettiva è allestita con opere di Lia Calamia, Daniela Lucentini, Renzo Meschis, Calogero Risalvato e Nino Tortomasi. Le opere di Lia Calamia, dipinte nel primo decennio dell’anno 2000, fanno parte del percorso astratto-informale dell’artista. Si tratta di opere di grandi dimensioni realizzate su tela con l’uso dell’acrilico ed altre materiali. Le opere di Daniela Lucentini, invece, sono una selezione della serie “icone siciliane”: si tratta di opere realizzate su tela di juta con una tecnica mista sperimentata personalmente dall’artista. Le opere di Calogero Risalvato sono una selezione della serie “Viaggio del mito”, in cui l’artista dipinge ad olio su damasco, e riproduzioni di scansioni visive frammentazione verticali, recuperando i principi dell’ottical art. Le opere di Nino Tortomasi sono una ricercata e attenta selezione in cui l’artista dipinge su tela con l’acrilico e la cui visione, è influenzata dal periodo cubista. Le opere di Renzo Meschis, la cui influenza artistica da parte del conterraneo Guttuso ed altri artisti quali Fontana con cui entra in contatto, sono portatrici dei valori cromatici, formali ed estetici di quel paesaggio che costituisce l’identità della terra d’origine, la Sicilia.

La collettiva è promossa dalla Pro Loco Selinunte, col patrocinio del Comune, del Parco archeologico e dell’associazione “Amacus”. Fino al 31 gennaio 2023. Visite il venerdì, sabato e domenica dalle ore 17 alle 20. Prenotazioni: 3395898056.

AUTORE.