ASCOLTA L'ARTICOLO

Cambio di programma in alcune date per il “PalmosaFest”, il primo festival d’arte e di letteratura della città di Castelvetrano-Selinunte. Rispetto al programma diffuso lo scorso settembre, il festival conta alcuni cambi di date e nuovi autori che presenteranno i loro libri. Ieri in Comune è stato ufficializzato il programma della kermesse promossa dalla Pro Loco Selinunte, col patrocinio del Comune e del Parco archeologico. La location per lo svolgimento delle iniziative rimane la Collegiata dei Santi Pietro e Paolo, nel cuore storico di Castelvetrano.

Si inizia venerdì 14 ottobre (ore 18) con Catena Fiorello che presenterà il suo ultimo libro “I cannoli di Marites”, edito da Giunti. Il 23 ottobre (ore 18), Angelo Barraco presenta “Caos”, edito da Bertoni Editore. In quella occasione saranno presenti Pippo Di Falco e Salvatore Picone di CasaSciascia, nonché Jana Cardinale, madrina del festival, che illustrerà il progetto letterario. Il 29 ottobre (ore 18), Raffaele Manduca presenta “Restò solo voce”, edito da NullaDie edizioni. Il 5 novembre (ore 18), Gaetano Savatteri presenta “Le Siciliane”, edito da Laterza. Il 12 novembre (ore 18) Gabriella Vicari presenta “A piedi nudi”, edito da Swanbook. Il 19 novembre (ore 18), Licia Cardillo presenta “L’odore della nebbia”, edito da Flaccovio Editore. Il 3 dicembre (ore 18), Filippo Minacapilli presenta la silloge poetica “La Goccia Preziosa”. Il 10 dicembre (ore 18), Felice Cavallaro presenta “Francesca, un amore ai tempi della guerra”, edito da Solferino Editore. In quella occasione sarà presente il magistrato Alfredo Morvillo, fratello di Francesca Morvillo. Durante la presentazione sarà proiettato il pluripremiato video musicale “Buona sera, Signori” di Serena Sciuto, cantante e artista prematuramente scomparsa. Il 17 dicembre (ore 18), Franco Arminio presenta “Studi sull’amore”, edito da Einaudi. Direttore culturale del festival è Bia Cusumano, direttore artistico Tanino Bonifacio. “Palmosafest” è gemellato con “CasaSciascia” di Racalmuto.

AUTORE.