ASCOLTA L'ARTICOLO

Una panchina viola dedicata ai soggetti affetti da fibromialgia è stata realizzata in via Giuseppe Garibaldi a Campobello di Mazara, al fine di accendere un faro su questa delicata e dolorosa patologia cronica e invalidante, purtroppo non ancora riconosciuta. All’inaugurazione erano presenti il sindaco Giuseppe Castiglione, l’assessore comunale alla sanità Eros Cusumano e la docente e scrittrice Bia Cusumano, referente regionale dell’associazione nazionale “Libellula Libera” , che opera a sostegno delle persone affette da fibromialgia.

«Con questa iniziativa – dichiarano il sindaco Castiglione e l’assessore Cusumano – intendiamo sensibilizzare la cittadinanza su questa patologia, che non ha ancora ottenuto riconoscimento. Nel ringraziare Bia Cusumano per aver coinvolto la nostra Amministrazione comunale, esprimiamo vicinanza e solidarietà a tutte le persone affette da fibromialgia».

«Oggi è un momento molto importante per l’associazione Libellula Libera – aggiunge Bia Cusumano – che si sta battendo anche a livello nazionale, affinché questa terribile e invalidante malattia, che non ha ancora una cura, venga riconosciuta in modo che sia anche formulato un protocollo per la diagnosi precoce. In qualità di referente regionale dell’associazione, ringrazio il sindaco Castiglione e l’Amministrazione comunale di Campobello per aver voluto oggi, con questa panchina viola, essere vicino a tutte le persone fibromialgiche d’Italia».

AUTORE.