ASCOLTA L'ARTICOLO

Mentre nelle frazioni di Tre Fontane e Torretta Granitola i lavori per la rete fognaria sono bloccati da un anno, sarà aperto il cantiere per l’ampliamento del depuratore comunale di contrada Campana-Carcarazza a Campobello di Mazara. Si tratta di lavori appaltati dal Commissario straordinario unico dello Stato per la depurazione: l’impianto passerà dall’attuale capacità di 11.000 abitanti equivalenti a circa 40.000. I lavori sono stati consegnati, alla presenza del sindaco Giuseppe Castiglione, dal subcommissario Riccardo Costanza e dal responsabile unico del procedimento Cecilia Corrao (Sogesid), per il tramite del Consorzio Concise (direzione dei lavori), all’associazione temporanea d’imprese composta da “Alak”, “Ecotec” e “Sige”. L’appalto è di 6 milioni di euro e i lavori dureranno 730 giorni.

«Questo secondo cantiere – osserva il subcommissario alla depurazione Riccardo Costanza – si integra con la realizzazione della rete fognaria per le tre aree costiere, che saranno così connesse al rinnovato depuratore». Peccato però che i lavori sono fermi da un anno perché proprio il Commissario ha risolto il contratto con l’Ati “Consorzio Stabile SQM Società Consortile arl” e “Idroambiente srl”. I lavori furono aggiudicati per un importo contrattuale di 12.967.454,50 euro (ribasso 30,69%) e avviati nell’ottobre 2019.

«La struttura – spiega il sindaco Giuseppe Castiglione – consentirà di depurare anche i reflui provenienti dalla rete fognaria che attraverserà le nostre frazioni balneari, non appena saranno completati i lavori, oggi temporaneamente sospesi e rispetto ai quali si sta lavorando per superare le criticità. La realizzazione, dunque, di entrambe queste due opere rappresenterà indubbiamente un grande traguardo per la nostra città».

AUTORE.