ASCOLTA L'ARTICOLO

Il Comune di Campobello di Mazara ha istituto il servizio di taxi sociale. Grazie al contributo di alcune aziende campobellesi e alla collaborazione di “PMG”, è stato possibile acquistare il mezzo nuovo per il trasporto anche di persone diversamente abili. Ora il Comune ha attivato il servizio a disposizione dei cttadini che verrà gestito dagli operatori dell’associazione “Il Soccorso Cave di Cusa”. A poterne usufruire gratuitamente sono gli anziani non autosufficienti, i disabili, le persone svantaggiate e i malati oncologici che necessitano di essere accompagnati per eseguire esami di laboratorio, visite mediche, cure fisiche e riabilitative o disbrigo pratiche. Il servizio è attivo tutti i giorni feriali, dalle 7 e alle 18 e si attiva su chiamata. Per prenotarlo è necessario compilare un modulo disponibile presso gli uffici dei Servizi sociali e sul sito web del Comune. Poi bisognerà inviare una pec al Comune, almeno sette giorni della data in cui si richiede la prenotazione. Ma è anche attivo il numero telefonico 0924933506.

«Il servizio – spiega il sindaco Giuseppe Castiglione – è stato attivato nell’ambito di un progetto di mobilità garantita che ha l’obiettivo di venire incontro alle esigenze di tanti cittadini che hanno difficoltà a spostarsi anche per soddisfare le esigenze quotidiane. Il progetto ha già avuto un positivo riscontro sociale grazie al coinvolgimento di ben 24 aziende locali che hanno sponsorizzato l’iniziativa e che ringrazio perché hanno creduto in questo progetto dalla forte valenza sociale». Il veicolo è attrezzato anche per il trasporto di persone svantaggiate e diversamente abili, con una pedana elettrocomandata. La consegna al Comune del taxi sociale è avvenuta in piazza Addolorata a Campobello lo scorso 28 maggio con una cerimonia alla quale hanno partecipato i titolari delle 24 aziende coinvolte.

AUTORE.