Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Marsala Francesco Parrinello ha ammesso come parte civile 56 ex dipendenti del gruppo 6Gdo di Castelvetrano. Imputati nel procedimento ancora in fase di udienza preliminare, sono: Nicola Ribolla, Stefano Buscemi, Antonello Cirino (ex componenti del Cda della società), Daniele Santoro e Valerio Rizzo (ex collegio dei sindaci) e Giorgio Nicitra (ex direttore generale).

La vicenda risale ai sette anni di amministrazione giudiziaria della società che venne sequestrata all’imprenditore Giuseppe Grigoli, il “re dei supermercati”, accusato di essere vicino al superlatitante Matteo Messina Denaro. La società di distribuzione 6Gdo venne affidata dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale all’amministratore giudiziario Nicola Ribolla; poi la società fu confiscata definitivamente.

Dal 2007 al 2014 (anno in cui la 6GDO viene dichiarata fallita), secondo la Procura di Marsala, i sei imputati, a vario titolo, sarebbero ritenuti responsabili di false comunicazioni sociali, bancarotta fraudolenta aggravata dalla commissione di più fatti e dal danno patrimoniale causato.

I 56 dipendenti sono difesi dagli avvocati Alessandra Guarini e Lorella Casano; 6 anni fa gli ex dipendenti hanno presentato una denuncia-querela. Prossima udienza di gup il 13 settembre, dopo la quale il giudice dovrà decidere sul rinvio a giudizio.