Milano è bloccata, è arrivato il Papa. L’Emilia Romagna è bloccata, è arrivato il terremoto ! Il Papa è andato alla Scala e stasera gli hanno suonato la Nona di Beehtoven, era seduto nel corridoio circondato dallo sfarzo di Cardinali Vescovi e signori e signore tra i più ricchi della città e non solo. Gesù non l’avrebbero nemmeno fatto avvicinare vestito come sarebbe stato.

Gesù, sulle loro croci luccicanti, contro la sua volontà.

In Emilia le Scale sono crollate e sotto c’e rimasta la povera gente, quella che ci rimette sempre, quella che la croce ce l’hanno sulle spalle da quando sono nati.

Il Papa sta a Milano e blocca tutto per 3 giorni, ancora nessuno riesce ad immaginare quanti soldi costano questi tre giorni alla città!! In Emilia i Pompieri, I Vigili del fuoco, i Volontari, hanno la faccia sporca e non dormono da una settimana e scavano per ridare la vita. La Nona di Beethoven è finita! Il Papa batte le mani, e tutti battono le mani al Papa. Che tristezza di paese!!

Enzo Iacchetti
attore, comico e conduttore televisivo

I numeri previsti:

  • 1 milione di pellegrini
  • 5’000 volontari
  • quasi 5’000 pullman da turismo
  • 33’000 posti letto messi a disposizione da oltre 10’000 famiglie (fonte)

I finanziamenti e i costi:

  • 3,1 milioni di euro: il costo secondo la stima del Comune di Milano (fonte)
  • 2 milioni di euro: stanziati dalla Regione Lombardia per l’evento (fonte, fonte)
  • 2 milioni di euro: finanziamenti Banca Intesa (fonte)
  • 500 mila euro: finanziamenti della Fondazione Cariplo (fonte)
  • 500 mila euro: finanziamenti di Eni (fonte)
  • 10 milioni di euro: costo che ricadrà sulla stessa Fondazione Family Day, non ancora completamente coperto (fonte)
  • 53 milioni di euro: stima dell’indotto secondo il Prof. Campiglio dell’Università Cattolica (addirittura oltre 3 volte i costi!!! Con la maggior parte dei pellegrini ospitati gratuitamente dalle 10’000 famiglie, il servizio d’ordine gestito da 5’000 volontari non pagati, con il maggiore evento celebrato ben lontano dal centro città, nel Parco Nord, Bresso, e con un aeroporto turistico-accademico bloccato per settimane) (fonte)