Parte di un viadotto e’ crollato ieri mattina lungo la Strada Statale 626 Licata-Ravanusa, in provincia di Agrigento. Nel crollo sono rimaste coinvolte 6 persone e 2 auto

Per 4 di loro sono state necessarie le cure mediche a causa delle ferite riportate nell’incidente. Nessuno di loro e’ fortunatamente in pericolo di vita. Un automobilista ha riportato la frattura delle gambe. Fortunatamente, a cedere e’ stata la prima parte del viadotto: se il crollo fosse avvenuto al centro del ponte, l’altezza sarebbe stata superiore ai 60 metri.

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, ha fatto sapere:

Si tratta di una costruzione relativamente giovane, l’apertura al traffico e’ avvenuta nel 1984, vanno appurate tutte le responsabilita’, ma non possiamo limitarci a intervenire dopo questi fatti. La prevenzione e’ il nostro principale dovere.

Ad Anas, proprio per la manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie, sono stati assegnati 650 milioni di euro (300 con il Decreto del fare dello scorso anno e 350 con la legge di stabilita’ del 2014). I 100 interventi relativi al primo stanziamento sono gia’ stati tutti appaltati. Appaltate anche l’80% delle opere del secondo stanziamento. Stiamo accelerando al massimo per la consegna dei lavori