via piave castelvetrano

Annunciano una protesta plateale i residenti di via Piave qualora i lavori di pavimentazione della strada, che come altre nel centro storico dovrà passare dall’asfalto alle basole, non riprenderanno al più presto.

Già una decina di giorni fa avevano manifestato malessere per la situazione in cui loro malgrado si trovano in quanto la strada, chiusa al transito ormai da alcuni mesi, è da entrambi i lati delimitata da reti all’interno delle quali si trova l’area del cantiere di lavoro che è fermo da diverse settimane.

Percorribili sono soltanto gli angusti marciapiedi, ma c’è chi patisce molti disagi nel dovere entrare e uscire dalla propria abitazione. Sono in particolare anziani e chi ha problemi motori a ritrovarsi tra mille difficoltà.

Dieci giorni fa i residenti avevano fatto un passo indietro rispetto alla protesta già organizzata in quanto l’assessore alla Polizia municipale Paolo Calcara aveva assicurato che da lì a breve i lavori sarebbero ripresi perchè le somme dovute alla ditta che si è a suo tempo aggiudicata l’appalto erano già in fase di accreditamento. Calcara aveva spiegato che il ritardo nel pagamento all’azienda era da addebitare alla Regione che proprio qualche giorno prima aveva comunque comunicato che aveva a sua volta accreditato i soldi dell’Unione europea al Comune perchè potesse procedere con il pagamento. Al momento, però, i lavori non sono ancora ripresi.

Margherita Leggio
per La Sicilia