Venerdi 9 marzo alle ore 20.30 presso il Teatro Selinus il Rotary Club di Castelvetrano ha il piacere di invitare tutta la cittadinanza al concerto lirico “La Musica per la Rotary Foundation“. Sul palco si esibira’ la soprano Rosaria Buscemi che, per l’occasione, sara’accompagnata dai maestri Maria Zancana al pianoforte, Maria Teresa Clemente al violino e Giuseppe Tamburello al violoncello.

La soprano Rosaria Buscemi, di origini castelvetranesi, svolge un’intensa attività concertistica con numerose formazioni cameristiche. Collabora attivamente con il Quartetto Avos, con il quale ha gia’realizzato tre tournée in Giappone e, come componente del Bel Canto Ensemble, si è esibita nei teatri di tutto il mondo, oltre a svolgere docenze presso alcuni Conservatori di Musica italiani. Ogni anno sceglie un’associazione alla quale dedicare la sua opera per promuovere una raccolta di fondi e in questa occasione ha voluto condividere la buona causa del progetto End Polio Now della Rotary Foundation, l’attività di servizio rivolta alla totale eradicazione della poliomelite nei paesi endemici, giunta ormai alla riduzione dei casi di polio al 99% in tutto il mondo contribuendo ad immunizzare oltre 2 miliardi di bambini in 122 Paesi, con l’obiettivo di raggiungere il 100%della eradicazione di questa malattia.
La Rotary Foundation dal 1917, sostiene finanziariamente importanti programmi che riguardano l’educazione, la scienza e la cultura con l’obiettivo di contribuire alla pace e alla sicurezza di tutti i popoli. Il miglioramento delle condizioni sanitarie, il sostegno all’istruzione, la lotta alla fame e alla povertà rappresentano l’eccellenza di tali finalità.

Non avendo fine di lucro la Fondazione si regge esclusivamente sui contributi volontari dei rotariani e di altri sostenitori che ne condividono gli ideali per un mondo migliore (Organizzazione mondiale della Sanità, Unesco-IHE, Unicef, Onu, e piu’recrntenente la Fondazione Bill & Melinda Gates). Dall’esordio del contributo di appena USA $ 26,50 si stima che a tuttoggi tali contribuzioni abbiano superato un miliardo di dollari.

Con questi contributi vengono finanziate anche iniziative educative e culturali, quali borse di studio nel mondo per la pace, sovvenzioni a docenti universitari disposti a insegnare in Paesi in via di sviluppo e, ancora più estese, borse di studio per programmi di scambio giovani, lotta alla fame e alla povertà, e specie nei Paesi sottosviluppati, la costruzioni di scuole, ospedali, pozzi d’acqua ecc.
Chi vuole sostenere i programmi della Fondazione trascorrendo piacevolmente una serata sulle note di una bellissima voce e di eccellenti pagine musicali puo’ acquistare il biglietto d’ingresso al costo di € 15,00 presso il Teatro Selinus il 9 Marzo a partire dalle ore 20.15. L’ingresso sara’ consentito fino all’esaurimento dei posti e non oltre l’inizio del concerto.