arresti per

Avevano consolidato un vero e proprio giro di spaccio di stupefacenti attorno al bar “Salvino” di Sciacca e al bar “Las Vegas” di Ribera, convinti che non sarebbero stati scoperti. Ma gli agenti del Commissariato saccense, coordinati dalla dirigente Maria Elena Testoni, hanno sgominato l’organizzazione, notificando nella notte ben 21 misure cautelari tra Sciacca, Ribera, Castelvetrano, Menfi e Caltabellotta: 13 custodie in carcere, 2 arresti domiciliari e 6 tra obblighi di dimora ed obbligo di firma.

L’operazione, denominata “Mata Hari”, è scaturita dalle indagini partite lo scorso anno, dopo che i poliziotti hanno registrato alcuni decessi per overdose tra Sciacca e Ribera.


Alla vasta operazione, coordinata dal pm della Procura di Sciacca, Paolo Mazza, hanno partecipato anche uomini della Questura di Trapani, del Nucleo prevenzione crimine di Palermo e Catania, la squadra Mobile di Agrigento, elicotteri ed unità cinofile.

Fonte. ribera.agrigentonotizie.it