Si stanno diffondendo anche in Italia le reti di social trading, che permettono anche ai principianti di fare soldi con il trading online

Si chiama social trading la novità degli ultimi mesi. Si tratta di veri e propri siti social, dove tutti possono leggere e verificare gli affari degli altri utenti, in modo da ricevere interessanti informazioni sugli affari vincenti. Generalmente i siti di social trading non sono anche dei broker, ma spesso tendono a collaborare con degli intermediari. Il social trading sta modificando in parte l’esperienza di trading di alcune persone, in meglio.

I vantaggi dei social trading

Una carta vincente
Il social trading permette di sfruttare questo trucco che ho letto su e-investimenti.com: alcuni social di questo tipo infatti permettono di utilizzare dei software che effettuano il copy trader. Cosa significa? Andiamo per gradi. Sui social trading si possono trovare le informazioni sugli affari degli altri trader; questo permette di comprendere quali siano i trader che riescono a piazzare più affari vincenti ogni giorno e di trarre da loro dei segnali di trading. Molti siti di social trading inviano ai loro utenti tutti i segnali vincenti, che riguardano tutti gli affari disponibili, o anche solo quelli di un singolo mercato. Grazie ai programmi di copy trading si può fare un passo successivo: ogni giorno si può decidere di effettuare gli stessi identici affari dei membri del social vincenti, in modo di aprire e chiudere degli affari ogni volta che lo fanno anche loro. Il vantaggio è subito chiaro: se copio le attività di un trader esperto, che guadagno molti euro al giorno, io otterrà lo stesso identico risultato.

Come scegliere il broker giusto
Buona parte dei siti di social trading propongono ai loro clienti anche il servizio di intermediario per gli investimenti nel trading online. Se così non fosse è possibile cercare in rete il miglior broker disponibile, che ci garantisce i massimi guadagni. In genere conviene scegliere un broker affidabile, che sia in possesso delle autorizzazioni di legge. In genere in Italia i broker più affidabili sono quelli che hanno l’autorizzazione della Consob. Se non troviamo alcun tipo di certificato o di autorizzazione sulle pagine di un broker, conviene evitarlo perché potrebbe nascondere una truffa e non pagare gli affari vincenti, senza che si possa intervenire in alcun modo.

Le caratteristiche di un buon broker
Sono tante le peculiarità che un buon broker dovrebbe avere, alcune delle quali dipendono dall’utilizzo che ne vogliamo fare. Conviene in genere scegliere un intermediario che ci proponga un buon bonus di ingresso: la maggior parte dei broker versano ai nuovi utenti una cifra di benvenuto, direttamente sul loro conto, per poter favorire l’apertura di nuovi affari nel minor tempo possibile. L’ammontare di questo bonus è vario, si va dai pochi euro, fino a cifre che possono sfiorare i 200-400 euro, spesso direttamente proporzionali alla quantità di denaro versata sul conto. Insieme con il bonus in denaro può essere interessante aprire un conto presso un broker che ci proponga una serie di materiale informativo pratico e di facile comprensione. Alcuni broker propongono delle vere e proprie guide sul trading online, in modo da permettere ai loro clienti di apprendere tutto ciò che riguarda questo tipo di attività. Se ci vogliamo dedicare quasi totalmente al copy trading le informazioni possono essere superflue, anche se è sempre bene avere delle conoscenze aggiuntive di questo mondo, nel caso in cui si decida di aprire qualche affare in autonomia.

I conti demo
Non sono molti i broker che propongono ai loro clienti la possibilità di aprire un conto demo, mentre questa è una delle opzioni più interessanti che si possono trovare. Il conto demo consiste nella possibilità di aprire e chiudere affari con denaro virtuale, piazzandoli però nel mondo reale. In sostanza si tratta di una sorta di test effettuabile nelle reali condizioni di lavoro del trader, senza però rischiare nulla. Se si ha disponibilità di un conto demo lo si può inizialmente utilizzare anche per verificare il funzionamento del copy trading: dopo poche ore si può subito comprendere se questo metodo per fare trading sia vincente o meno, per poi realizzarlo utilizzando i soldi reali. Il conto demo si può utilizzare anche per testare qualsiasi tipo di strategia nuova, per comprendere se funziona o se siamo in grado di attuarla in modo corretto e vincente.

I segnali di trading
Un’ottima opzione per chi lavora tutto il giorno consiste nel trovare un broker che proponga la possibilità di ottenere dei segnali vincenti. Si tratta di informazioni che riguardano gli affari chiusi in modo positivo, da noi o da altri utenti di un social trading. Le informazioni, ricevute tramite SMS o attraverso una app dello smartphone, che permettono di regolarci sugli affari successivi. Alcune informazioni possono portarci anche a trovare del tempo libero durante la giornata, per aprire delle posizione nell’immediato futuro.