Solamente 28.831 dosi assegnate alla provincia di Trapani nella nuova campagna antinfluenzale. Lo scorso anno ne sono state attribuite più del doppio, circa 65.000.

L’Asp di Trapani aveva fatto richiesta per 110 mila vaccini tenendo in conto il numero degli aventi diritto alla vaccinazione, e cioè degli ultra sessantaquattrenni, dei soggetti cosiddetti a rischio perchè affetti da particolari patologie croniche e degli addetti ai servizi di pubblica utilità.

Le dosi non saranno sufficenti per accontentare tutti, per cui l’Asp sta predisponendo un vademecum da consegnare ai medici di base per sapere con quali priorità debbano essere somministrate le dosi gratuite di vaccino. La vaccinazione antinfluenzale è gratuita e a totale carico del servizio sanitario nazionale per le categorie considerate a rischio, ma le difficoltà, percepite dai medici di famiglia, si sommano all’impatto negativo che le note vicende delle case farmaceutiche hanno avuto sulla popolazione, soprattutto sugli anziani.

Sono state rispettate, invece, le richieste di vaccini per uso pediatrico, da somministrare a bambini affetti da particolari patologie. In questo caso la Regione invierà in provincia circa mille dosi del farmaco.

fonte. Marsala.it