L’assessore alle pari opportunità. Dr.ssa Angela Giacalone, su delega del Sindaco, Avv. Felice Errante, rende noto che sta per essere attivato il progetto RELI, che ha come obiettivo il reinserimento lavorativo degli ex tossicodipendenti, ed è finanziato dal Dipartimento delle Politiche Antidroga e coordinato dalla Regione Sardegna.

Il Progetto ha lo scopo di rilanciare, promuovere e diffondere un nuovo modello di riabilitazione delle persone tossicodipendenti presenti all’interno delle comunità terapeutiche e dei Ser.T., delle Cooperative Sociali di tipo B e loro Consorzi, delle Fondazioni, delle Associazioni Onlus, delle Associazioni di promozione sociale che abbiano unità operative interne o programmi specifici di reinserimento e che contemporaneamente sappiano coniugare imprenditorialità e solidarietà sociale per creare nel medio e lungo periodo condizioni virtuose di autofinanziamento. Questo progetto, permette di avere da 1 a 2 ragazzi (dai 21 ai 36 anni) ex tossico dipendenti , per 20 ore settimanali e per 4 mesi a partire dal mese di Dicembre ed è rinnovabile per altri 4 mesi. I ragazzi riceveranno una borsa lavoro dalla comunità europea e non ci sono costi di assunzione per le aziende che offriranno la disponibilità.

L’appello che rivolgiamo alle aziende del territorio è quello di offrire la disponibilità ad ospitare questi giovani sfortunati-afferma l’assessore Giacalone- bisogna dare un segnale importante a coloro che hanno sbagliato ma che possono avere una seconda possibilità, ed in considerazione anche dell’assenza di costi per le imprese potrebbe essere una buona occasione per fare una lodevole iniziativa.

Le aziende interessate potranno mettersi in contatto o con l’Amministrazione o con il Ser.T nel più breve tempo possibile, vista l’esiguità dei tempi a disposizione.