I pedoni e i ciclisti sono particolarmente sottoposti a subire incidenti durante le ore notturne o nel tramonto, soprattutto se a percorrere le strade extraurbane sono pedoni privi di opportuno giubbotto catarifrangente e come molto spesso avviene camminando nel lato sbagliato della strada.

Oggi più che mai assistiamo a molti giovani extracomunitari che per recarsi nei luoghi dove alloggiano o nella vicina Castelvetrano preferiscono o in molte occasioni per necessità, percorrere la statale SS 115 a piedi privi di giubbotti catarifrangenti o biciclette non idonee ossia senza adeguati fari e stop catarifrangenti, con il rischio di mettere in serio pericolo la propria vita e degli automobilisti o motociclisti che percorrono la statale.

Un pedone o un ciclista visibile a 50 mt. presenta un’immagine visiva molto limitata, il tempo disponibile per la reazione per il conducente dell’auto è molto breve. L’uso di abiti chiari e i catarifrangenti opportuni, migliorerebbero notevolmente la visibilità, aumentando il contrasto tra lo sfondo oscuro e i riflessi emessi dai catarifrangenti.

Considerato che la sicurezza sulle strade è un tema sociale che non può essere ignorato dalle istituzioni e dalla politica locale;

Pertanto il consigliere Berlino chiede all’amministrazione di intervenire per scongiurare eventuali incidenti che potrebbero essere anche mortali, creando un tavolo tecnico di concerto con i responsabili di tutte le cooperative alloggio presenti sul territorio con lo scopo di:
1. Aumentare le corse del trasporto navetta soprattutto negli orari serali;
2. Svolgere opportuna formazione delle norme del codice della strada;
3. Distribuire il giubbotto catarifrangenti concepiti per i pedoni;
4. Assicurarsi che le bici in loro possesso siano tutte dotate di fari e stop catarifrangenti.

Il Consigliere
Giuseppe BERLINO

ss 115 selinunte