Una serata di magica allegria ,alla presenza commossa di tutte le famiglie , con canti , balli , musica e un affascinante spettacolo teatrale , con la partecipazione molto coinvolgente di tutti i ragazzi ospiti , ha concluso una settimana piacevolmente e intensamente vissuta dai diciotto ragazzi ospiti del 34.mo Handicamp, organizzato dal Rotary di Castelvetrano nella accogliente struttura di Triscina Mare.

Il Presidente Gianfranco Lucentini, dopo avere salutato e ringraziato calorosamete e con grande e giustificata soddisfazione tutti i presenti , famiglie dei ragazzi , assistenti , rotariani , ospiti , lo staff del residence e tutti coloro che hanno reso possibile e realizzabile un cosi’ interessante e coinvolgente servizio rotariano , davvero al di sopra di ogni personale interesse , ha ceduto il microfono a Francesco Oddo , Direttore del campo, che ha ricordato alcuni fondamentali e significativi momenti di forte impegno e difficile compito , che hanno visto costantemente e diligentemente presenti tutti i ragazzi dell’Interact e del Rotaract.

foto handicamp

I ragazzi provenienti dai paesi del territorio belicino, da Poggioreale a Campobello , e anche da Palermo e provincia , hanno partecipato ad un programma che era stato progettato con grande professionalita’ da vari specialisti anche della comunicazione , e realizzato ogni giorno dai ricordati meravigliosi ragazzi dell’Interact e del Rotaract coordinati dai loro Presidenti Sofia Magro e Andrea Chiovo.

E’ stata sicuramente una occasione di crescita reale per quelli che hanno comunque trascorso una indimenticabile settimana nel campo , ma anche per le famiglie e per tutti coloro che vi hanno voluto trascorrere e condividere , sia pure per un pomeriggio , le attivita’ gia’ previste .

Ogni giornata e’ stata un bene ed ha fatto bene a tutti . Il campo ha rappresentato un laboratorio prezioso e privilegiato per provare come si puo’ e si deve fare servizio a beneficio delle persone meno fortunate , alle quali poter dare tutto il nostro aiuto , guadagnando in valori umani e arricchendo la nostra personale e singolare vita .

foto handicamp 2

L’Handicamp rappresenta una reale palestra di crescita per tutti , un messaggio alla nostra societa’ di oggi , una modalita’ di educare ed educarci al massimo rispetto e sostegno di coloro che , nella loro apparente diversita’ , sono in realta’ dimostrazione di una sostanzale uguaglianza alla quale nessuno puo’ in verita’ sfuggire .
Durante la settimana , anche grazie alle disponibilita’ di professinisti , artigiani e imprenditori , sono stati programmati film e momenti di animazione , spettacoli teatrali , esibizioni canore e musicali , giochi in spiaggia , varie attivita’ ludiche e manuali organizzate , guidate e realizzate per creare occasioni di autonomia e socializzazione , con la personale e motivata partecipazione di tutti .
Un pomeriggio , con l’assistenza professionale della ceramista Patrizia Galfano , il campo si e’ trasformato in laboratorio di lavorazione della creta . I giovani artisti hanno lavorato manualmente la creta e realizzato piccoli oggetti che hanno decorato usando e scegliendo personalmente pennelli e colori . Le loro creazioni sono rimaste esposte con molta evidenza , in appositi spazi , e ciascuno di loro ha avuto modo e occasione di presentare , riconoscere ed esaltare la propria vena artistica .
Altro momento di esaltante creativita’ e’ stato proposto dal regista Rino Marino che ha trasformato il campo in un movimentatissimo set teatrale . Ha preparato con i ragazzi ed i responsabili del campo , uno spettacolo , preceduto da indicazioni recitative , prove , scelte di costumi e scenografia , assegnazione di parti e personaggi , con totale e piacevole coinvolgimento di tutti . Ciascuno si e’ potuto vedere poi nelle vesti di altri , soddisfatto di avere dato vita , voce ed espressione fisica a personaggi inventati insieme.

E c’e’ stato anche un pomeriggio di entusiasmante allegria , quando un mago professionale ha trasformato tutti i ragazzi in tanti piccoli maghi, con irripetibili momenti di esaltante coinvolgimento , per tutto quello che e’ riuscito a fare accadere con un pizzico di magia , senza che niente fosse previsto prima . Tutto questo e tutto quello , inesistente e imprevedibile , e’ in fondo cio’ che rappresenta il miracolo della “ magia “ , cio’ che mette in discussione verita’ e certezze , veicolando piu’ o meno coscientemente , un pizzico di umanita’ tanto utile a tutti .

Ed e’ stato il Governatore Giovanni Vaccaro , accolto ed accompagnato dal Presidente , a dare ulteriore conferma della particolare ed attenta considerazione che il Distretto Sicilia – Malta ha da sempre riservato a questo encomiabile impegno del club di Castelvetrano . Ha voluto significativamente e personalmente sottolineare il suo sincero apprezzamento per un progetto esemplare , unico , da segnalare e da emulare .

Il Governatore , ad ulteriore dimostrazione che l’Handicamp e’ indicato tra le piu’ importanti attivita’ sociali , umanitarie e di servizio del Rotary International , si e’ fermato al campo per una intera giornata , donando qualche ora di se’ , illuminando il Rotary , e sorridendo , per la gioia di dare all’altro momenti di intensa fraterna solidarieta’ e felicita’ . Ha vissuto una toccante occasione di dare vero aiuto fisico e psicologico a tanti ragazzi diversamente abili , vivendo nel contempo una forte esperienza di personale arricchimento e momenti di piacevoli , intense ed educative attivita’ in un luogo incantevole , a due passi dal mar Mediterraneo .

Ancora una volta il campo riesce naturalmente a provare che chiunque vi accede non solo ne esce arricchito di grande tenerezza , ma vive una di quelle giornate emotivamente toccanti e sicuramente da ricordare tra le piu’ ricche di umani significati .

Rotary servizio stampa