Marinella e Triscina di Selinunte unico comune autonomo, per rilanciare le due borgate marinare di Castelvetrano.

marinella e triscina di selinunteE’ questa, in sintesi, la proposta di Francesco Bongiorno del Movimento cittadino”Andare Oltre” per dare slancio alle frazioni marinare. L’ipotesi, parte del presupposto che Marinella e Triscina, località ad alto potenziale turistico, negli ultimi anni, non avrebbero avuto – secondo i proponenti- le migliori condizioni amministrative per poter esprime il loro potenziale.

Secondo Francesco Bongiorno, la nascita del comune di “Marinella-Triscina” porterebbe enormi vantaggi alle due frazioni.

Sembrerà strano, – scrive Bongiorno – ma l’unico modo per rilanciare, nelle borgate marinare di Triscina e Marinella di Selinunte, l’attività produttiva del turismo è quello di far diventare queste due borgate comune autonomo.

Si pensi oltre che all’autonomia del Parco Archeologico anche alle attività imprenditoriali che insistono su tali territori, queste arricchirebbero le casse del nuovo comune in maniera sostanziale”.

Secondo la prpposta di Bongiorno, gli oltre tre mila posti letto, del “nuovo” comune, farebbero decollare l’imprenditoria, che vedrebbe investiti nell’immediatezza le entrate tributarie in servizi dediti al turismo.

Allo stesso tempo Castelvetrano potrebbe concentrarsi sullo sviluppo sostenibile del comparto commerciale e industriale.

“Ad oggi – conclude Bongiorno – questi tre paesi sono stati la palla al piede l’uno dell’altro”. La proposta è di quelle che farà discutere anche se, in passato altri gruppi politici avevano palesato l’idea di possibili sottoscrizioni per far diventare Selinunte comune autonomo.

Adesso, “Andare Oltre” lancia questa proposta a pochi mesi dalla prossima campagna elettorale del 2017 che vederà castelvetranesi, selinuntini e “triscinari” tornare alle urne per un nuovo sindaco.

Filippo Siragusa
per GdS