Il Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte , Avv. Felice Jr Errante, ha stipulato ieri il protocollo d’intesa con il presidente dell’Associazione “Sicilia in Treno”, ing. Andrea Bernasconi per il ritorno dell’esercizio ferroviario a scopo esclusivamente turistico della linea a scartamento ridotto da Castelvetrano a Selinunte sino al ponte in ferro sulla foce del fiume Belìce.

All’incontro era presente anche l’ing. Fabio Settimo Marineo che è uno degli storici promotori di questa associazione di cultura ferroviaria che è stata fondata con la finalità, tra le altre, di promuovere il recupero e la rivalutazione dei sistemi ed infrastrutture di trasporto su rotaia, di singole linee o di reti, ferroviarie e tranviarie, presenti sul territorio siciliano, anche al fine dello sviluppo turistico culturale dei comprensori attraversati.

La predetta associazione è particolarmente attiva nel nostro territorio e, tra i soci fondatori, molti sono da anni impegnati a specifiche attività volte al recupero dei rotabili storici a scartamento ridotto tuttora preservati presso il Deposito della stazione di Castelvetrano ed alla realizzazione del sogno di riavviare questo storico tragitto. La stipula di questo protocollo sarà propedeutica ad un incontro con i responsabili della Ferrovie dello Stato Spa, che si terrà nelle prossime settimane a Roma, proprio per illustrare il progetto che sarà poi inseririto nella linea di finanziamento prevista nell’ambito del PO FESR Sicilia 2014/2020 – Agenda Urbana Sicilia Occidentale per realizzare l’intervento di ripristino della tratta collegante la Stazione di Marinella di Selinunte col “Ponte di ferro” sul fiume Belìce.