I dirigenti della Folgore Selinunte, preso atto con rammarico e stupore dell’epilogo della incresciosa situazione venutasi a creare in conseguenza dell’interruzione della trattativa a seguito del disimpegno del gruppo diretto dal sig. Luigi Aiello, ritenendo che le motivazioni addotte a giustificazione dell’intrapresa risultano lesive in quanto discriminanti e mai sottolineate negli incontri avuti, ribadendo che il loro unico intento era e rimane quello di assicurare una continuita’ gestionale alla prestigiosa societa’ e non certamente quello di difendere le “poltrone” che non esistono se non quelle componenti l’arredo decoroso della nostra sede di rappresentanza e che pero’ hanno acquistato con le loro volontarie elargizioni negli anni assicurate per le sorti del sodalizio medesimo, sottolineando che la pubblica istituzione sia stata e sia da considerarsi “proprietaria” della storia e delle tradizioni della nostra societa e pertanto patrimonio della città, rappresentano, all’on.le sindaco, avv. Felice Errante, la loro assoluta disponibilita’ a rassegnare il mandato dirigenziale consegnando allo stesso la piena disponibilita’ del titolo sportivo della scrivente unitamente alle loro dimissioni da soci e dirigenti della societa’ rammaricati per quanto accaduto ma certi che l’on.le sindaco e il suo vice e assessore al ramo sapranno trarre conclusioni meritevoli e funzionali alla storia e le tradizioni ma anche alla funzione sociale che il nostro sodalizio ha avuto e ha ancora nella nostra cittadina oltre che garantire la non lesivita’ della dignita’ di dirigenti e persone che, come piu’ volte sostenuto dalla precedente e dall’attuale amministrazione comunale, hanno decorosamente rappresentato lo sport a Castelvetrano e onorato la propria comunita’.

i soci firmatari

giovanni como

gaspare d’anna

alessandro di pasquale

davide durante

bruno lombardo

pasquale romano

salvatore romano

giovanni sacco