Il presidente della Camera Gianfranco Fini ha visitato il feudo confiscato alla mafia a Castelvetrano, in contrada Giallonghi Sant’Alessio, apparteneva a Francesco Geraci, gioielliere e amico del boss Matteo Messina Denaro.

Divenuto collaboratore di giustizia Geraci raccontò di avere avuto un ruolo, nel settembre 1992, nel tentato omicidio dell’allora commissario di Pubblica sicurezza di Mazara del Vallo Rino Germanà. Nel fondo sono stati realizzati i nuovi uffici comunali e la nuova sede della Tenenza della Guardia di Finanza, mentre e’ in fase di ultimazione la sede del nuovo Commissariato di Polizia Stradale.

Se vogliamo battere la mafia dobbiamo fare di più. La mafia ha paura dei fatti non delle parole”. Queste sono le parole del presidente della Camera dei deputati, on. Gianfranco Fini, durante la sua visita a Castelvetrano.

La Diocesi di Mazara del Vallo si e’ impegnata a costruire nello stesso terreno una chiesa che sara’ intitolata a San Paolo.