Il Tribunale per i Diritti del Malato sez. Castelvetrano, attiva il recupero di farmaci ancora validi ma inutilizzati da destinare alle fasce più deboli della cittadinanza ad  anziani  e  famiglie in difficoltà economiche, in linea con quanto indicato dalla Legge Gadda n° 106/2016 finalizzata a combattere lo spreco alimentare e farmaceutico.

A Castelvetrano come in tutte le città italiane emerge il fenomeno di povertà sanitaria in cui alcuni cittadini hanno rinunciato ad acquistare il farmaco perché si trovano in difficoltà economiche tali da non poter nemmeno pagare il ticket.

La povertà cresce incessantemente, c’è davvero bisogno dell’aiuto di tutti. Il recupero dei farmaci validi ma non utilizzati è facile, spesso nelle nostre case si accumulano dei medicinali che poi non vengono utilizzati, essi possono rappresentare una risorsa preziosa per chi ne necessita. Naturalmente saranno ben graditi anche i farmaci acquistati nuovi. Ricordate che spendere pochi euro e pochi minuti del vostro tempo può bastare per alleviare le sofferenze altrui.

Si possono donare:
Medicinali antifebbrili, sciroppi mucplitici, sedativi per la tosse, antinfiammatori locali, spray e pasticche per la gola, antinfiammatori orali per bambini, fermenti lattici e sali minerali. Sono inclusi anche i medicinali per i quali è necessaria una prescrizione medica.
 
Sono esclusi dalla raccolta i farmaci che richiedono conservazione a temperatura controllata, quelli ospedalieri ( fascia H) e appartenenti alla categoria delle sostanze psicotrope e stupefacenti.
 
I farmaci devono avere ancora almeno 8 mesi di validità e devono essere ben conservati nella loro confezione originale ed integra.
 
È possibile portare i farmaci tutti i lunedì dalle ore 9,00 alle ore 11,30  presso il Tribunale per i Diritti del Malato, Ospedale Vitt.Emanuele II di Castelvetrano.
 
Serena Navetta – Resp. TDM Castelvetrano