Come è già stato reso noto dai commissari del Comune di Castelvetrano con la delibera n° 8 del 22 marzo 2018 , la misura dell’imposta applicata per le persone che soggiorneranno negli alberghi del territorio di Castelvetrano viene aumentata rispetto alle aliquote del 2014. Il precedente regolamento, approvato dalla giunta Errante, prevedeva un importo di Euro 1 a notte .

Adesso , dopo la decisione dello scorso 22 marzo, si pagherà 1,50 Euro al giorno per pernottamenti nelle strutture alberghiere a tre stelle, ed Euro 2,50 al giorno per pernottamenti nelle strutture alberghiere e residenze turistiche oltre tre stelle
.

Un aumento oltremodo ingiustificato se si considera l’attuale stato di abbandono in cui versano le borgate marinare di Selinunte e Triscina. Noi del Movimento “liberi e indipendenti” ci chiediamo se i commissari si rendano conto della situazione attuale in cui devono operare gli alberghi di Selinunte e Triscina. Spazzatura disseminata in ogni dove; erbacce ormai alte come alberi.

Strade spesso allagate per le copiose piogge dei giorni scorsi. Le buche nell’asfalto stradale non si contano più. A Selinunte, inoltre, per i lavori in corso al porticciolo, gli odori nauseabondi finiscono per infastidire i visitatori della zona di passeggio e il comune, tanto per favorire il turismo, aumenta la tassa di soggiorno? Sarebbe questo il modello di turismo da rappresentare a chi sceglie Selinunte e Triscina per le vacanze? Riteniamo assolutamente inopportuno l’aumento di questa tassa e chiediamo ai commissari una modifica alla delibera in questione. Alla commissione straordinaria chiediamo anche un tempestivo intervento di pulizia e discerbatura onde evitare pessime figure con i turisti in occasione del ponte di Pasqua.

Luciano Perricone Movimento Liberi e indipendenti
COMUNICATO STAMPA