Dal 1° aprile le famiglie italiane pagheranno di più per il consumo di energia elettrica e qualcosa in meno per il consumo del gas. È quanto stimato dall’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (Aeegsi) nell’ultimo aggiornamentodelle condizioni economiche di riferimento per le famiglie italiane e i piccoli consumatori in tutela per il secondo trimestre 2017.

Per “la famiglia-tipo”, la bolletta dell’elettricità registrerà un aumento del 2,9%,mentre per il gas la diminuzione sarà del 2,7%. Nel dettaglio, per l’elettricità la spesa è attesa attorno ai 505,54 euro.
Bernardo Fratello, Segretario Generale A.CO.R.S dice: I Colleghi del Codacons sono scesi immediatamente in campo ed hanno annunciato che, se ci saranno i presupposti dopo le opportune verifiche, presenteranno ricorso al Tar. Noi seguiremo tutti gli sviluppi sul possibile ricorso, e se occorresse, ci aggregheremo ai colleghi.

Noi dell’A.CO.R.S invece, stiamo trattando degli accordi in particolare con una Multinazionale fornitrice di servizi gas – luce. Il Presupposto? Riuscire ad avere una società che offre al consumatori un servizio di qualità con costi più contenuti ed inoltre avere per noi, una corisa preferenziale nella consulenza per la risoluzione dei problemi. É un progetto alquanto ambizioso, ma siamo certi che a breve ci riusciremo e daremo una boccata di ossigeno al consumatore con un servizio efficiente ad un minor costo.