Un uomo di si è gettato dal ponte della A29 tra Castelvetrano e Mazara del Vallo. Ad assistere al drammatico gesto ci sarebbe un testimone che da un furgone in transito ha visto tutto.

Sarebbe di Mazara del Vallo e non ha esitato a lanciarsi dal ponte dopo aver posteggiato la sua moto. Ignare ancora le cause dell’assurdo gesto.

Aggiornamento delle 12:40: nonostante un volo da 30 metri l’uomo è scampato al tragico gesto! Dopo il ricovero in ospedale sarà possibile conoscere le sue condizioni.

Aggiornamento delle 13:20 l’uomo si chiama Vito Calafato, del ’53, in questo momento i medici lo stanno operando d’urgenza per strapparlo dalle morse del suo tragico gesto

Aggiornamento delle 17:40: Pare che si sia buttato dal viadotto con il casco, e questo potrebbe avergli salvato la vita. Una decisione singolare, per una persona che voleva farla finita.

Aggiornamento di venerdì 13 alle ore 9:00: Vito Calafato non ce l’ha fatta. L’uomo che ieri aveva tentato il suicidio in una maniera rocambolesca, gettandosi dal ponte dell’A29

E’ deceduto all’ospedale Abele Ajello di Mazara del Vallo, nel corso di un lungo e delicato intervento chirurgico con il quale i medici cercavano disperatamente di salvargli la vita. Vito è arrivato ieri mattina al viadotto che collega Mazara e Campobello, fermandosi all’altezza del tratto con dei lavori in corso.

Ha posteggiato la moto, e si è buttato. Ha assistito alla scena un automobilista che passava con il furgone, che ha subito chiamato i soccorsi. Per una scelta molto strana, Vito si è buttato con il casco addosso. E’ solo questa circostanza che non lo ha fatto morire sul colpo nonostante il volo dai 30 metri.

Non sono ancora chiare le cause che hanno portato il mazarese, un imprenditore molto noto in città, a compiere l’estremo gesto.