“Appena decente, tenendo conto dei rischi e delle responsabilità che affronta un governatore”. Così Raffaele Lombardo ha definito martedì scorso il suo stipendio da 15.683 euro netti al mese

Oggi Lombardo rincara la dose: “Se dobbiamo rapportare il mio stipendio al lavoro che faccio, minimo dovrebbero triplicarlo. Siccome quello che faccio non lo faccio per denaro non so quanto guadagno e quanto mi rimane in tasca. Comunque sono disposto anche ad avere metà di quello che percepisco. Non faccio una vita di lussi, non bevo, non fumo, non prendo caffè e non ho distrazioni. Ho solo le tasche bucate“.

Il presidente siciliano Raffaele Lombardo guadagna quasi il doppio dei suoi colleghi di Sardegna e Piemonte.

Conti alla mano, secondo i calcoli fatti dalla commissione paritetica Stato-Regioni, il governatore siciliano ha poco da lamentarsi, visto che è il più pagato e ha benefit che gli altri nemmeno si sognano.