Il Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, rende noto che a partire da sabato 28 luglio partirà il servizio di vigilanza delle spiagge libere delle borgate di Marinella e Triscina di Selinunte.

La vigilanza delle spiagge e gli eventuali interventi di salvataggio verranno garantiti da n. 5 postazioni che assicureranno la sorveglianza, per ciascuna postazione, di Km. 1,5 circa di litorale come previsto dall’ art. 2 della L.R. n. 17/98.

Nelle suddette postazioni e nell’orario compreso dalle ore 9,00 alle ore 19,00 di ogni giorno feriale e festivo, saranno sempre presenti n. 2 operatori con prestabilite turnazioni giornaliere di cinque ore ciascuna, muniti di brevetto di salvataggio rilasciato dalla Società Nazionale di Salvamento o dalla Federazione Italiana Nuoto (FIN) – Sezione Salvamento.

Il personale specializzato, impegnato nello svolgimento del servizio di vigilanza e salvataggio è tenuto a coordinarsi, per gli interventi di salvataggio, con la competente Capitaneria di Porto, tramite centrali operative ubicate a Marinella e Triscina di Selinunte. Nelle suddette centrali operative e nell’orario compreso dalle ore 9,00 alle ore 19,00 di ogni giorno feriale e festivo, sarà sempre presente n. 1 operatore nelle 10 ore (n. 2 operatori a turno di 5 ore ciascuno).

Le postazioni saranno così distribuite: una postazione a Marinella di Selinunte, lungo la spiaggia dell’Acropoli e n. 4 postazioni a Triscina di Selinunte che saranno ubicate in prossimità delle vie 45, 71-73, 97, 145-147. Nei prossimi giorni, inoltre, saranno collocate le passerelle per i disabili cercando di accontentare tutte le richieste pervenute in queste settimane agli uffici, e sarà data successiva comunicazione dell’ubicazione di quest’ultime. Il servizio, che durerà trenta giorni, con un impegno di spesa di circa 44mila euro, sarà gestito dall’impresa Valleverde di Mazara del Vallo.

Voglio sottolineare che pur con una contrazione in termini di giornate e di postazioni siamo riusciti ad assicurare anche per quest’anno il servizio- ha affermato il Sindaco- il tutto con risorse comunali poiché non abbiamo ricevuto i previsti finanziamenti dalla Regione Siciliana e dalla Provincia Regionale di Trapani.