Avrebbero organizzato una spedizione punitiva contro un ragazzo di 17 anni reo di aver rotto il deflettore della loro vettura. Il giovane è stato caricato in un’auto, portato fuori città e picchiato a sangue.

Il fatto sarebbe avvenuto a Castelvetrano nella mattinata di domenica 17, ma i carabinieri hanno impiegato un paio di giorni per concludere le indagini. Con l’accusa di sequestro di persona, lesioni gravi e detenzione e porto abusivo di coltello i carabinieri hanno arrestato Giacono e Carmelo Caracci, fratelli di 28 e 26 anni.

Il malcapitato diciassettenne, riuscito a fuggire dagli aggressori, si è fatto portare in ospedale. Dopo i primi accertamenti il giovane è stato trasportato nella struttura di “Villa Sofia” di Palermo.

Alla soluzione del caso i carabinieri sono arrivati grazie alle dichiarazioni del giovane e di alcuni testimoni.

FONTE. ANSA