La Commissione Straordinaria informa che le ordinanze dirigenziali n. 149 e n.150 del 9 agosto scorso, con cui è stata disposta la sospensione delle attività mercatali nelle località di Marinella di Selinunte e di Triscina sono motivati dalla necessità ed urgenza di prevenire eventuali problematiche di carattere igienico sanitario nelle sopra dette borgate, atteso che gli interventi sinora adottati per fronteggiare la sovrapproduzione di RSU non sono stati a tutt’oggi sostenuti dal competente Dipartimento Regionale nella consapevolezza che la discarica ” Borranea” di Trapani a far data dal 15 agosto p.v. raggiungerà i limiti massimi di ricettività di rifiuti.

Si tiene a precisare che la scrivente, ancor prima del determinarsi di siffatta situazione, aveva chiesto ed ottenuto l’autorizzazione a conferire un quantitativo maggiore di 10 tonnellate giornaliere, in aggiunta a quello consentito dalla Regione Siciliana, nonché di poter far accedere in discarica gli autocompattatori della società Dusty nelle primissime ore del mattino.

Tuttavia, spiace dover rilevare che lo scarso senso civico di moltissimi cittadini ha del tutto vanificato gli accorgimenti posti in essere, poiché continua a perpetuarsi l’atteggiamento di disinteresse per il bene pubblico avendo constatato che immediatamente dopo la raccolta da parte degli operatori addetti si riscontrano sul territorio cumuli di rifiuti che vengono abbandonati in assoluto spregio del vigente calendario della raccolta differenziata nonché dell’ordinanza che disciplina gli orari di conferimento.

A nulla è valsa l’attività di sensibilizzazione attuata, da ultimo, da un comitato cittadino dichiaratosi disponibile alla collaborazione, atteso che anche da parte dei venditori ambulanti operanti a Selinunte e Triscina sono state rilevate condotte non consone al decoro pubblico.

Pertanto, acquisita la necessaria documentazione ( tra cui foto e video) da parte del competente N.O.P.A. della Polizia Municipale, si è ritenuta necessaria l’adozione dei provvedimenti di sospensione dei mercatini anzidetti, anche in considerazione del particolare periodo di Ferragosto.
Si evidenzia che continua in modo serrato l’attività sanzionatoria da parte degli uffici di polizia municipale che sinora hanno elevato oltre un centinaio di sanzioni amministrative, alcune delle quali formeranno anche oggetto di notizia di reato alla competente A.G. in relazione alla tipologia di rifiuto abbandonato da parte dell’autore dell’illecito.
I provvedimenti di cui sopra avranno vigenza finché non saranno ripristinate le necessarie condizioni di vivibilità ed igiene, stante la prioritaria esigenza, da più parti invocata, di garantire la fruibilità ed il corretto uso del suolo pubblico e dei beni comuni .
LA COMMISSIONE STRAORDINARIA