sciopero-fame-aias-2Un contenzioso lungo oltre 30 anni non dà pace agli operatori del Centro AIAS di Castelvetrano.

Nella mattinata di oggi, alcuni privati hanno deciso di delimitare con un muro l’area di cui risulterebbero i legittimi proprietari, impedendo di fatto l’accesso viario al noto centro di riabilitazione, dall’ampio slargo che si trova subito dopo il Centro Multimedical sulla SS 115 km 74.

Il presidente dell’AIAS, Dott.ssa Angela Puleo ha intrapreso lo sciopero della fame finché non verrà trovata una soluzione, l’ingresso che è stato interrotto, sarebbe infatti l’unico che permette un sicuro doppio senso di marcia per il centro.

[ore 18:00]

Con un fax inviato al centro AIAS e per conoscenza al Prefetto ed il Questore di Trapani, il Sindaco di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, ha invitato la Dott.ssa Puleo ad interrompere lo sciopero della fame.

[ore 19:30]

Il SIT-IN degli operatori AIAS è stato interrotto dopo l’intervento del Sindaco Errante che, recatosi sul posto, si è impegnato con la Dott.ssa Angela Puleo ed il segretario Elio Zuccarello di avviare le pratiche burocratiche necessarie per acquisire la disponibilità di un nuovo accesso al centro, lungo la linea ferrata alle spalle della Città del Mobile.

Domani, nonostante le notevoli difficoltà, il centro AIAS di Castelvetrano sarà operativo.

 

 

sit in aias

angela-puleo

sciopero-aias

[…aggiornamento in corso..]