(Adnkronos) – Beni per un valore complessivo di oltre 500mila euro sono stati sequestrati dalla Direzione investigativa antimafia di Trapani a Gaspare Como, commerciante di 45 anni, cognato di Matteo Messina Denaro e pregiudicato per associazione a delinquere ed estorsione, già sorvegliato speciale.

Il provvedimento di sequestro penale, che ha interessato aziende, immobili ed autovetture di lusso, e’ stato emesso dalla Procura della Repubblica di Marsala. Nel procedimento, oltre a Como e alle sue sorelle, Valentina e Giovanna, risulta indagata, a piede libero, Bice Maria Messina Denaro, moglie di Como e sorella del latitante.

Il reato contestato è quello di intestazione fittizia di beni per eludere la normativa in materia di misure di prevenzione. I sigilli sono stati apposti all’attivita’ commerciale, ‘Il Mercatone’, assai nota a Castelvetrano, che commercia abbigliamento per bambini e per adulti, nonche’ ad auto di grossa cilindrata e conti correnti.