Si è dimesso l’assessore regionale, Gianluca Micciché. “La vicenda dei fratelli Pellegrino, che mi ha profondamente addolorato e turbato, ha assunto una dimensione mediatica che va al di là dei fatti e che consegna un’immagine deformata della mia persona e del mio impegno politico – spiega Miccichè – Ho rassegnato le mie dimissioni da Assessore al Lavoro e alle Politiche Sociali al Presidente della Regione“.

Il governatore Rosario Crocetta è furibondo: “Questo secondo video è tremendo, sono profondamente imbarazzato, adesso l’assessore Gianluca Miccichè deve chiedere scusa anche a me, ma soprattutto doveva risolvere il problema mandando a questi ragazzi la Croce rossa”.

Gli inviati della trasmissione di Mediaset piazzano una telecamera nascosta durante la visita di chiarimento dell’assessore a casa di Alessio e Gianluca Pellegrino che da più di un anno chiedono l’assistenza domiciliare h24 invece delle tre ore fino ad oggi assicurate.

Miccichè si è scusato per l’episodio e ha ribadito che non era in ufficio e nessuno lo aveva avvertito. Poi l’assessore promette che l’assistenza sarà assicurata ai ragazzi ma chiede ai due di “aiutarlo a restare” al suo posto in giunta.