Si conclude oggi al Parco archeologico di Selinunte la prima edizione di “1000 Beats” (mille battiti), il progetto organizzato da Manuel Partigno, in collaborazione col Conservatorio di musica della Svizzera e “Antonio Scontrino” di Trapani.

I tre giorni si concluderanno oggi (lo spettacolo avrà inizio alle 17:00), con il “Settesoli Master Concert” dei maestri Jojo Mayer, Chris Coleman​ ​(nella foto)​ ​e Leigh Howard, marimbista classico.

Proprio al tramonto il sipario calerà con la Festa del Mediterraneo, con l’orchestra multietnica “Ritmo Live” che eseguirà “Io sono il mare”, un brano della messinese Maria Grazia Armaleo dedicato alla pace.

Il costo del biglietto di ingresso per assistere allo spettacolo è di 20 euro.

«A Selinunte venivo con la mia famiglia per trascorrere le vacanze estive – racconta Manuel – qui mio padre ha comprato una casa ed è in questa borgata che affondano i miei ricordi da bambino». Dei templi ha portato con sé il ricordo della bellezza e della magnificenza, ne ha sempre parlato con gli amici, sino a quando con Luca Bruno, docente presso il Conservatorio di musica di Lugano, ha pensato a un progetto che sposasse la musica e la storia proprio all’ombra dei templi millenari. Così è nato «1000 Beats» tra batteria e percussioni.

A condividere il progetto è stato anche il Conservatorio di musica «Antonio Scontrino» di Trapani.

Seguono alcune foto dell’evento di Gaspare Pompei e Flavio Leone