Sono il maresciallo capo Dario Cristinelli, 37 anni, di Lovere (Bergamo) e il carabiniere scelto Emilano Asta, 29, di Alcamo (Trapani), effettivi alla seconda Brigata mobile di Livorno e al 7/o Reggimento ‘Trentino Alto Adige’, i due militari rimasti feriti nell’esplosione in Afghanistan che é costata la vita al carabiniere scelto Manuele Braj.

Sono entrambi ricoverati all’ospedale da campo americano di Shindand per lesioni alle gambe.

“Il carabiniere scelto Emiliano Asta non è in pericolo di vita”. Lo assicura il capitano Augusto Ruggeri, comandante della Compagnia dell’Arma di Alcamo nel trapanese, paese di origine del militare ferito e dove vivono i suoi familiari. Asta, 29 anni, celibe, fino a tre mesi addietro prestava servizio in Trentino.

Sono profondamente addolorato dell’incidente avvenuto in Afghanistan che e’ costato la vita di un militare italiano e il ferimento di due Carabinieri.” E’ quanto ha detto il presidente della Provincia di Trapani, Mimmo Turano, commentando i gravi fatti dell’Afghanistan. “Tengo ad esprimere – ha aggiunto – particolare vicinanza alla famiglia di Emiliano Asta, mio concittadino, ferito nell’esplosione e che fortunatamente non rischia la vita. Mi auguro che possa rimettersi al più presto e riabbracciare i suoi cari