L’alta finanza e vip internazionali, si “inchinano” per una sera, alla millenaria storia di Selinunte facendola diventare “regina” dell’estate siciliana almeno per una notte.

Il gigante americano Google, al termine della convention internazionale tenutasi al Resort Verdura di Sciacca, sorprende tutti, con la serata di gala finale al parco archeologico più importante del Mediterraneo. Le colonne doriche del Tempio di Hera non avevano mai visto tante star in un solo colpo.

I templi illuminati in modo eccellente, grazie anche al contributo di Google, hanno svolto molto bene il loro compito, stupendo tutti i 300 ospiti. Tanti i vip presenti alla serata. C’erano i miliardari Larry Page e Sergey Brin, fondatori e maggiori azionisti di Google; l’imprenditore indiano, Lakshmi Mittal tra i primi 10 uomini più ricchi del mondo.

cena-google-selinunte-4147

I reali, Haakon Magnus e Mette-Marit principi ereditari di Norvegia. I rampolli di casa Agnelli: i fratelli Lapo e John Elkann. Poi una sfilza di top manager internazionali tra cui: Lloyd Blankfein, amministratore delegato di Goldman Sachs; Anshu Jain dirigente della Deutsche Bank, e Ana Patricia Botin, della società Santander.

Numerosa anche la presenza di personaggi internazionali, appartenenti allo sport e al mondo dello spettacolo. Tra gli altri , gli ex giocatori David Beckham e Pierluigi Casiraghi ; l’attrice Eva Longoria e il cantante inglese John Newman, noto per brano Love Me Again, rimasto in testa alle classifiche per molti mesi e che ha deliziato i presenti con alcune sue canzoni.

Poi c’era anche Jovanotti, che ha vissuto l’ evento alla sua maniera, uscendo dai rigidi canoni del cerimoniale e scherzando con tutti, assaggiando anche la granita tipica di Selinunte, prodotta dal gelatiere Filippo Guarino. La granita e “lu carritteddu” hanno avuto particolare successo.

cena-google-selinunte-4324

Grande la curiosità sul menù. A dirigere la cucina è stato chiamato lo chef trapanese Peppe Giuffrè ed il suo staff. Bocche cucite da parte del maestro Giuffrè, ma i soliti ignoti riferiscono di piatti internazionali, con la trasgressione voluta dall’eccellente Giuffrè con portate a base di tonno trapanese, con olio di Nocellara e tanto vino siciliano. Addirittura, Giuffrè, si è dovuto confrontare, per il menù definitivo, con alcuni consulenti dei Vip presenti alla serata. Le ferree regole della dieta. Un menù quindi, che ha dovuto tener conto delle specifiche esigenze gastronomiche di molte star.

Impeccabile l’organizzazione logistica. L’evento, organizzato da una società di Catania ha trovato sponda nel gruppo di lavoro guidato dal direttore del Parco Giovanni Leto Barone.

E’ stata una serata- ha dichiarato Leto Barone- che consegniamo alla storia di Selinunte. La collaborazione tra pubblico e privato ha generato un evento che ha fatto solo bene al territorio. Il parco deve puntare a questo genere di attività

La presenza di Google nel territorio, ha scatenato un tam tam mediatico di prim ‘ordine. Anche il giornale americano “Newyork Times” ha parlato della convention siciliana.

di Filippo Siragusa

ACCEDI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA

cena-google-selinunte-4258