Gli alberghi della zona della riserva naturale da ieri notte sono rimasti  al buio a causa dell’ennesimo furto dei cavi di rame per circa 1,5km.

Sembra incredibile dopo la serie interminabile di furti compiuti in danno della città arriva questo ulteriore colpo basso per l’economia del territorio.

Ignoti, nella notte tra venerdì e sabato, hanno asportato oltre un chilometro e mezzo di cavi del cosiddetto “oro rosso”mettendo in ginocchio gli alberghi che insistono nella zona della riserva naturale orientata “Foce del fiume Belice e Dune Limitrofe”, e diverse decine di abitazioni private che si sono viste private della fornitura di energia  elettrica. Danni per decine di migliaia di euro.

Il Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, ha lanciato un grido d’allarme:

Ormai non si contano più i disagi che questi delinquenti stanno arrecando al nostro territorio prima  con l’impossibilità di garantire una distribuzione quotidiana dell’acqua alle borgate ed ora con questo nuovo episodio che crea nocumento alle attività produttive-afferma Errante- oltre alla naturale richiesta d’aiuto  alle forze dell’ordine perché possano predisporre un potenziamento dei servizi di controllo del territorio, invito i cittadini a denunciare senza esitazione eventuali comportamenti sospetti.

Data la vastità del problema non ritengo si possa più pensare ad episodi isolati ma ad un vero e proprio disegno criminale