Foce del fiume BeliceLa Riserva “Foce del fiume Belice“, da anni gestita dalla Provincia, è in malora da un bel po’ di tempo: nessuna cura.
La giunta del comune di Castelvetrano ha deliberato di far proprio il piano di utilizzazione dell’area di protezione e già si parla di area per grandi spettacoli, parcheggi ed attività a disposizione degli alberghi.

Gianfranco Caraccioli, Ranger d’Italia per Castelvetrano, deve essersi preoccupato un pò, annunciando che la nostra unica industria è la natura e che i Rangers vigileranno per evitare altri scempi di eco mostri. Il Giornale di Sicilia deve aver interpretato l’affermazione di Caraccioli come una sorta di assenso, tant’è che l’articolo si conclude così: “E allora ben venga un piano di utilizzo di quell’area protetta che si estende…”

Certo è che flora, fauna e paesaggio sono i protagonisti principali di ogni riserva naturale.
Ogni opera che si intendesse realizzare al suo interno dovrebbe avere come principale obiettivo la protezione e la salvaguardia della natura.

Forse bisognerebbe rendere appetibile la riserva in quanto tale, con la necessaria cura per la flora e la manutenzione dei sentieri. In questo la Provincia non ha fatto molto. Aspettiamo di vedere cosa farà il comune?

Intanto ecco un video sulla riserva, realizzato dai “Grilli di Castelvetrano-Selinunte”.

(http://www.500firme.it)