Non bastava una ztl irrazionale.  L’inversione del senso di marcia di via Giovanni Caboto, a Marinella di Selinunte,  predisposta dal Comune di Castelvetrano, minaccia seriamente l’economia delle piccole ma numerosissime attività locali.

I commercianti protestano: “Una simile inversione del senso di marcia  rischierebbe di uccidere il commercio proprio nel periodo più florido per le attività di via Caboto”. 

I commercianti reclamano un incontro con i commissari per spiegare le ragioni della loro protesta, nella speranza che un confronto civile possa portare ad una adeguata soluzione.

Alessio Cottone