Brillano i riflessi della luna sullo specchio d’acqua del mare selinuntino come brillano i riflessi di uno spumante italiano, frizzante ed esuberante, tra il salmastro aroma di salsedine e l’ebrezza della notte.

Così è la notte selinuntina, peccatrice e romantica, amante e amata: un bacio della sera che tutti tocca sulle guance e qualcuno anche sulle labbra. Selinunte è l’alba e la preghiera, il vento forte o lo scirocco e qualche fermo immagine, uno still pause concordato col tempo, per riverdersi tutti in un altro specchio, che non è spumante, non è luna, ma è luce catturata: fotografia. Un’occasione per ritrovare se stessi, anche quando si era in aria per la luna e per quel suo brillare che ci accende.

Visita la galleria fotografica per vivere ancora una volta le emozioni della stagione estiva 2009 »

selinunte

foto di Flavio Leone

parole di Giacomo Bonagiuso