Ieri sera, la terra nel trapanese ha tremato quattro volte. Gli eventi sismici sono stati registrati tutti nella zona tra Alcamo, Castellammare del Golfo, Calatafimi-Segesta e Vita.

Il sisma è stato avvertito dalla popolazione ma per fortuna nessuna danno né a cose né a persone. Oggi scuole chiuse ad Alcamo, Calatafimi e Castellammare del Golfo, a scopo precauzionale.

La prima scossa, di magnitudo 2.8 si è verificata alle 18.53 ad una profondità di 8km.
La seconda, di magnitudo 3.0, è stata registrata alle 19.05, ad una profondità di 13km.
La terza, alle 20.44, di magnitudo 2.6 e profondità di 10km
La quarta, alle 22:28, di magnitudo 2.0 e profondità di 10km

Il vicesindaco di Castellammare del Golfo, Salvo Bologna, ha sottolineato che «sono già stati effettuati i primi sopralluoghi e non risultano danni agli edifici scolastici”.

terremoto-trapanese

La chiusura delle scuole è, pertanto, a scopo puramente precauzionale, così da consentire ulteriori controlli e verifiche nelle prossime ore, come ha precisato anche il sindaco di Alcamo Domenico Surdi.

Rassicuro i cittadini – dichiara Bologna – che dopo le scosse fortunatamente non abbiamo registrato danni a persone o cose. Con i tecnici comunali, suddividendoci in più squadre, abbiamo controllato l’intero territorio cittadino, non tralasciando alcuna zona ed edificio pubblico. Congiuntamente alla polizia municipale ed alla protezione civile, monitoriamo costantemente la situazione».