Sei uomini della scientifica, che hanno piazzato una telecamera he effettua riprese a 360°, ed altri strumenti di ripresa e misurazione piazzati sul chiosco, sulla strada e su un palo della luce.

Davanti all’Istituto professionale Morvillo falcone si ricostruisce la scena dell’attentato del 19 maggio 2012. Rimossi gli striscioni in memoria di Melissa Bassi, uccisa a 16 anni dalla bomba, rimosse le transenne e anche le auto della polizia sono state spostate.

Studenti e docenti sono stati fatti entrare da un cancello secondario situato su viale Aldo Moro, non ci sono magistrati sul posto. A 200 metri dal luogo dell’attentato è stato fermato per un controllo un extracomunitario con un computer: era seduto alla fermata del bus di viale Aldo Moro.

fonte. YouTube