I Consiglieri comunali del P.D.L. Pietro Sciacia e Giusepe Di Maio in merito a quanto comunicato nei giorni scorsi dai Consiglieri di opposizione Giacomo Saladino e Giuseppe Zaccone del “Movimento per le Autonomie”, Bartolomeo La Croce e Vincenzo Agate di “Castelvetrano Avvenire”, Giuseppe Curiale e Nicola Giurintano di “Alleanza per la Sicilia”, Giuseppe Berlino di “Le Ali per Castelvetrano”, Giampiero Lo Piano Rametta e Tommaso Bertolino, in riferimento all’approvazione del 30 novembre 2012 da parte del Consiglio Comunale di Castelvetrano del “Nuovo regolamento per l’esecuzione di lavori, forniture e servizi in economia ai sensi dell’art. 125 del D. Lgs. 163/2006 come recepito dalla L.R. 12/2011”, reputano infondate le affermazioni fatte dai tali consiglieri, inoltre ritengono di non essere “la stampella” di nessuno, ma delle persone responsabili che vivono quotidianamente i problemi della città.

Per cui, pur non avendo votato la delibera in questione, hanno mantenuto il numero legale non per incoerenza politica ma poiché ritengono che l’aula consiliare sia l’unica sede istituzionale dove potere discutere e se necessario, pur rivestendo il ruolo di opposizione, approvare un regolamento cosi importante per il bene delle micro e piccole imprese locali che hanno la necessita, soprattutto nell’attuale nel momento di crisi, di poter lavorare e mantenere in vita la propria azienda.

F.to Pietro Sciacia e Giuseppe Di Maio