La scorsa notte 2 scafisti sono stati identificati e arrestati ad opera della gruppo aeronavale della Guardia di Finanza.

La piccola imbarcazione, trasportava 14 uomini proveniente dal Nord Africa. Questa volta la località scelta è tra Capo Feto e lido Torrazza, forse nel tentativo di evitare spiagge ben più affollate visto che in questo periodo pochi luoghi si salvano dall’assalto dei villeggianti.

Scelta quella del luogo che fa pensare a una base in loco, con basisti che conoscono bene il territorio, e che si può ricollegare al furto del gommone avvenuto a Petrosino un paio di mesi orsono e utilizzato per far sbarcare clandestini a bordo di una nave che se ne stava al largo.

Vista l’inagibilità della struttura di Santagostino, i 14 migranti sono stati accompagnati al palazzetto dello sport di contrada Affacciata, dove l’associazione Angeli per la Vita di Castelvetrano a provveduto a prestare il primo soccorso, i volontari dell’associazione Vigili del Fuoco in Congedo hanno provveduto alla logistica, mentre per i 2 scafisti ovviamente sono scattate le manette.

Nicolò Fanella
Angeli per la Vita – Castelvetrano