sbarchi tre fontane

Si è reso operativo nelle prime ore di ieri mattina il COC, Centro Operativo Comunale di Castelvetrano. Inaugurato il 14 Dicembre alla presenza del Prefetto e di tante autorità civili e militari, nonché di tutto il volontariato locale, ecco arrivare la prima occasione di utilizzo di questa struttura di pubblica utilità, che dimostra non essere la solita cattedrale nel deserto.

Occasione data da uno sbarco di migranti avvenuto nelle prime ore del mattino in territorio di Campobello di Mazara località Tre Fontane, sul litorale antistante il lungomare ovest.

Si tratterebbe di un gruppo di 11 migranti clandestini, ma sul numero vi sono delle incertezze e versioni contrastanti, infatti i migranti intercettati dalla Guardia di Finanza affermano che mancherebbero 10 compagni di viaggio caduti in mare, i resti trovati sulla spiaggia farebbero pensare che un gruppo sia riuscito a cambiare i vestiti bagnati e a dileguarsi in cerca di un mezzo di trasporto. Tre persone sono state arrestate in quanto individuate come scafisti

Delle persone persone intercettate, 8 sono state ricoverate ad opera del 118, 4 al pronto soccorso di Castelvetrano e 4 a Mazara del Vallo. Da qui l’esigenza di attivare il centro operativo comunale dove la coordinatrice del Volontariato appena nominata Rosalia Milazzo, in collaborazione con i dipendenti comunali addetti al COC, l’assessore al ramo Paolo Calcara e il Comandante la Polizia Municipale Dott. Vincenzo Bucca, hanno provveduto a reperire abiti asciutti per i ricoverati al Pronto soccorso di Castelvetrano, e la Dott.ssa Francesca Catania, assessore ai servizi sociali che, anche se non di competenza, ma all’insegna dello slogan “INSIEME SI PUO’”, ha reperito altri abiti per gli infreddoliti migranti.

coc castelvetrano 2

coc castelvetrano

Alle operazioni sono intervenute oltre la Polizia di Stato, la Guardia di Finanza e i Carabinieri anche la Protezione Civile Comunale di Campobello di Mazara coordinati dal Sig. Calogero Puntrello.

L’occasione è servita a testare l’operatività della struttura che dovrà sempre attivarsi nelle occasioni di emergenza.